Alcuni alimenti possono guarire danni ai nervi?

Alimenti di vitamina B12

Il danno nervoso risulta da traumi fisici o da una grande varietà di malattie, malattie e condizioni mediche. Le cause comuni di danno del nervo, noto anche come neuropatia, includono l’alcolismo, i disturbi metabolici come il diabete o la celiachia, i disturbi autoimmuni come l’artrite, i trattamenti del cancro, la sindrome del tunnel carpale, l’insufficienza renale cronica, le carenze vitaminiche, le tossine e le malattie infettive. Il trauma fisico ai nervi da lesioni, dischi herniati, compressione prolungata e chirurgia, nonché alcuni farmaci e infezioni che bloccano l’ossigeno alle cellule possono anche causare neuropatia. I sintomi includono intorpidimento cronico o ricorrente, formicolio, sensibilità al tatto, debolezza, sensazioni di pungente, dolore ardente o dolore acuto. Gli alimenti possono svolgere un ruolo fondamentale nel trattamento completo del dolore neuropatico.

Alimenti antiossidanti

Il danno del nervo si verifica quando la guaina mielinica che copre e protegge i nervi – come la gomma che racchiude fili elettrici circostanti – si deteriora. I nervi fanno fuoco, provocando altre cellule nervose, che a sua volta contribuiscono ad un’ulteriore eccessiva attività delle cellule nervose. Gli alimenti della vitamina B12 possono aiutare a curare i nervi danneggiati. Gli alimenti con vitamina B12 contribuiscono alla riparazione e alla manutenzione delle cellule nervose, e in particolare della guaina mielinica. Secondo la Fondazione George Mateljan per gli alimenti più sani del mondo, gli alimenti che contengono alti livelli di vitamina B12 includono il fegato di vitello, le sardine, gli snapper, la carne di cervo, il salmone di Chinook, il filetto di manzo magro, loan di agnello, capesante, gamberetti e halibut.

Alimenti anti-infiammatori

Il danno del nervo si verifica quando gli atomi, chiamati spesso radicali liberi, interagiscono con i tessuti cellulari e causano deterioramento delle cellule. I radicali liberi sintetizzati dall’ossigeno sono particolarmente aggressivi. Non solo interagiscono con i tessuti delle cellule, ma creano anche più radicali. Gli antiossidanti sono composti che neutralizzano i radicali liberi. Vari “superfoods” contengono livelli elevati di antiossidanti. Questi alimenti non solo curano i nervi danneggiati, ma possono anche contribuire a ridurre il rischio di cancro e malattie immunitarie e rallentare gli effetti dell’invecchiamento. Secondo Clemson University Cooperative Extension, situato a Clemson, South Carolina, gli alimenti che contengono livelli elevati di antiossidanti includono mirtilli, lamponi, more, pomodori, broccoli, uva rossa, aglio, spinaci, carote, melograni, cioccolato fondente e tè verde.

acqua

L’infiammazione si traduce quando il sistema immunitario del corpo tenta di proteggersi contro l’invasione di organismi stranieri come batteri e virus. Le cellule del sangue bianco e altri prodotti chimici attaccano gli invasori e li distruggono. A volte, tuttavia, la risposta immunitaria del corpo è errata e il sistema immunitario attacca e distrugge i propri tessuti. L’infiammazione provoca danni ai nervi e causa dolore a voi. Alcuni alimenti riducono l’infiammazione. Gli alimenti ad alto contenuto di acidi grassi omega-3 hanno proprietà antinfiammatorie. Alti alimenti omega-3 comprendono semi di lino, noci, soia, gamberi e tofu, nonché pesci di acqua fredda come snapper, sardine, salmone, trota, halibut, tonno e merluzzo.

L’acqua contiene due terzi del tuo corpo. La disidratazione contribuisce a problemi diversi, inclusi spasmi muscolari e una maggiore viscosità o spessore del sangue, che a sua volta interferisce con la guarigione e peggiora l’infiammazione. Il centro benessere Wellness Kiropractic and Nutrition, Sugar Land, Texas, raccomanda di bere abbastanza acqua per urinare almeno tre o quattro volte al giorno.