Caratteristiche dei batteri del mycoplasma

Panoramica

Il genere di Mycoplasma dei batteri è costituito da una serie di specie diverse. Secondo la Mayo Clinic, Mycoplasma pneumoniae è una delle specie di batteri responsabili di una forma lieve della polmonite da infezione polmonare. Le persone infettate con i batteri di Mycoplasma possono anche provare la gola o la bronchite.

Classificazione

Il genere di Mycoplasma di batteri sono raggruppati nel Tyloricum dei Phylum, Mollicutes di classe, Ordine Mycoplasmatales e Famiglia Mycoplasmataceae. Tutti i membri di Mollicutes non dispongono di una parete cellulare e hanno un genoma caratteristicamente piccolo. Il genoma, che contiene tutto il DNA dell’organismo, codifica per le proteine ​​che hanno funzioni diverse.

Mancanza di parete cellulare

La caratteristica più sorprendente dei batteri nel genere Mycoplasma è la mancanza di una parete cellulare. Le pareti delle cellule nei batteri aiutano a dare la struttura cellulare. La sopravvivenza dei batteri di Mycoplasma contro alcuni antibiotici è robusta, poiché molti antibiotici mirano alla parete cellulare delle cellule batteriche per aiutare ad uccidere un’infezione. La mancanza di una parete cellulare rende anche Mycoplasma più suscettibile alla lisi, o all’esplosione della cellula, per squilibrio osmotico. In uno squilibrio osmotico, un numero maggiore di particelle sull’esterno o all’interno della cella causa l’acqua in entrata o uscita dalla cella causando deformazioni e possibili distruzioni della cellula.

Morfologia delle cellule

A circa 100-200 micrometri di diametro, le cellule di Mycoplasma sono alcuni dei più piccoli batteri mai scoperti. Tali dimensioni ridotte possono presentare problemi nelle tecniche di sterilizzazione della filtrazione. Mycoplasma richiede una fonte esterna di colesterolo, di solito ottenuta dagli alimenti che l’uomo digerisce, per la biosintesi delle cellule. Il colesterolo nella membrana plasmatica ha un’importanza particolare nei batteri che non dispongono di una parete cellulare, per aiutare a mantenere la rigidità cellulare.

infezioni

Oltre alla polmonite causata da Mycoplasma pneumoniae, altre specie di Mycoplasma causano infezioni nell’uomo. Mycoplasma genitalium causa infezioni urogenitali che possono essere trasmesse ad un partner durante un sesso non protetto. Mycoplasma gallisepticum causa malattie respiratorie croniche in molti tipi di uccelli, ma non è un agente causale nell’infezione umana. Un altro agente animale non umano di infezione, Mycoplasma hyopneumoniae, provoca polmonite enzootica porcina, o polmonite nei suini e in altri bestiame.

Mycoplasma ha l’onore distinto di avere il primo genoma completamente artificiale impiantato in una cellula batterica funzionante. Gli scienziati dell’Istituto J. Craig Venter hanno sintetizzato una sequenza di DNA e l’hanno impiantato in una cellula di Mycoplasma che non conteneva DNA. La cellula è stata quindi in grado di utilizzare le informazioni codificate sul DNA artificiale per completare la replicazione del DNA e la divisione cellulare.

Studio genetico