Cause della ritenzione idrica addominale

Panoramica

La ritenzione idrica e morbida, leggera nelle mani o nei piedi, si verifica spesso in condizioni climatiche o in caso di sovradosaggio nei cibi salati. Mentre questo tipo di ritenzione idrica è di solito innocua, l’accumulo fluido nell’addome segnala un problema di salute che richiede una valutazione medica. La ritenzione idrica nell’addome – conosciuta medicamente come ascite – si verifica più frequentemente a causa della malattia epatica. Altre possibili cause includono il cancro, la malattia cardiovascolare, l’insufficienza renale e l’infezione.

Cirrosi

La cirrosi descrive gravi cicatrici del fegato che distorcono la sua struttura normale e possono eventualmente portare a insufficienza epatica. La cirrosi avanzata è la causa più comune di ascite, che rappresenta circa il 75% all’80% dei casi. La cirrosi danneggia il flusso sanguigno attraverso il fegato. Questo porta ad una maggiore pressione nei vasi sanguigni dell’addome che scorrono nel fegato, una condizione chiamata ipertensione portale (PHT). PTH attiva una serie di eventi che culminano nella ritenzione di sodio e di acqua, che spesso portano all’ascite nel tempo. La cirrosi si verifica per molte ragioni. L’epatite virale cronica e l’abuso di alcol a lungo termine sono le principali condizioni mediche che causano la cirrosi tra gli americani, anche se altre malattie epatiche possono anche causare la condizione.

Cancro

Circa il 15 per cento delle persone con ascite hanno il cancro, la seconda causa più comune della condizione. È spesso colpa del cancro del fegato, dell’ovaio, del colon, del pancreas, dello stomaco, dell’esofago o della colecisti. Tuttavia, altri tipi di cancro che si sono diffusi all’addome possono anche portare ad ascite, tra cui il melanoma e il cancro del polmone o del seno. Le ascite connesse al cancro sono conosciute come ascites maligne e tipicamente indicano malattie avanzate.

Condizioni cardiache e circolatorie

Il fegato riceve un elevato volume di flusso sanguigno, di circa 1 quarto al minuto. Il grande volume di sangue che passa attraverso il fegato è riportato al lato destro del cuore. Le condizioni che impediscono il flusso di sangue dal fegato al cuore o attraverso il cuore destro possono portare a PHT e ascite. Esempi includono: – gravi debolezze e alterazioni del cuore corretto, noto come insufficienza cardiaca di destra, – un coagulo o un’altra ostruzione nei vasi sanguigni tra il fegato e il cuore destro, – una valvola tricuspida danneggiata o difettosa, che si trova Tra le camere del cuore destro; – cicatrici del sac che circonda il cuore a causa di infiammazioni di lunga data, nota come pericardite constrittiva

Altre cause

Sebbene rari rispetto alla cirrosi, al cancro e alle cause cardiovascolari, altre condizioni mediche possono portare ad ascite. Un improvviso e grave fastidio epatico dovuto alla tossicità di farmaci o all’epatite acuta, ad esempio, può causare l’ascite insieme ad altri sintomi di insufficienza epatica. L’insufficienza renale grave è un’altra possibilità. Alcune infezioni, malnutrizione proteica grave e malattie del sistema digestivo che portano alla perdita di proteine ​​attraverso le viscere sono anche considerazioni, insieme ad altre gravi condizioni mediche.

Il gonfiore improvviso o inspiegabile dell’addome richiede una valutazione medica per determinare la causa – che può o non può essere dovuta ad ascite. Tuttavia, poiché i problemi medici che portano all’ascite sono gravi, è importante non ignorare la distensione addominale non spiegata. Cercare la cure mediche di emergenza se si verificano distensioni addominali con uno o più segni di avvertimento, tra cui: – dolore addominale improvviso, grave o peggiorante, – vertigini, scosse o svenimenti, – sanguinose o sgabelli neri, – vomito persistente o vomito Il sangue o il materiale che assomiglia a fondi di caffè, – confusione, agitazione, fogginess mentale o sonnolenza eccessiva, – scolorimento giallo della pelle o dei bianchi degli occhi, – febbre, rivisto e rivisto da: Tina M. St. John, MD

Avvertenze e precauzioni